Semina 2015

Informazioni e richieste sulle varie specie ed ibridi di fiori di loto coltivati.

Moderatore: Gianluca

Re: Semina 2015

Messaggiodi Gianluca » mar ott 04, 2016 12:54 pm

Riguardo alla nascita dei loto da seme c'è anche da dire che se prendi una specie e la coltivi da sola è molto probabile che dai semi nascano piante come le piante originarie, mentre se hai una varietà di loto selezionata e non una specie la pianta nata da seme ha comunque piccole differenze date dal fatto che è una pianta creata artificialmente mediante ibridazione, questo non vuol dire che faccia foglie o fiori diversi, magari su 100 semi possono nascere piante tutte uguali alla vista, ma che hanno differenze nel DNA, quindi geneticamente differenti.
Ovviamente a livello estetico in 100 piante possono non esserci differenze alcune, ma se inizio a far circolare una pianta nata da seme con il nome della varietà da cui è derivato rischio di mettere in circolazione una pianta che non è esattamente quella originale, è sufficiente dire che è un semenzale derivato da una pianta di una certa varietà.
Gli ibridatori lavorano anni dietro alla selezione di varietà in base a mille fattori prima di mettere sul mercato una nuova varietà, questo per sincerarsi della stabilità della pianta e delle sue caratteristiche, e l'unico modo per essere sicuri al 100% della varietà è quello di dividerla da rizoma.
Con questo non voglio dire che sia sbagliato fare nascere piante di loto da seme, anzi, ma non è corretto mettere in circolo rizomi di varietà nate da seme con lo stesso nome della pianta da cui sono stati generati.
Riguardo alle piante nate da seme possono venire registrate senza problemi dando un nome alla varietà creata, esiste un gruppo che registra queste piante nuove e non è complicato farlo, l'unica cosa che secondo me non è logico registrare mille nuove varietà nate da seme che sono tra loro tutte uguali, riguardo ai loto le differenze delle piante nate da seme nella maggiorparte dei casi sono quasi nulle e quindi non ha senso mettere in commercio varietà che non hanno caratteristiche evidentemente differenti da quelle che già esistono.
Ovviamente questo è quello che penso io, ma esistono moltissime varietà di ninfee e di loto che tra di loto sono praticamente identiche, questo dato dal fatto che alcuni "ibridatori" hanno dei semenzali e li registrano senza effettuare le dovute ricerche e selezioni.
A proposito di Henry... come dice un film... E' una varietà registrata o solamente un nome dato ad un semenzale? :)
Avatar utente
Gianluca
Site Admin
 
Messaggi: 281
Iscritto il: ven ott 09, 2009 2:49 pm
Località: Feletto (TO)

Re: Semina 2015

Messaggiodi Cyn 59 » mar ott 04, 2016 6:40 pm

Henry è il nome del loto nato da seme che ha fatto partire X5494 :D :D :D
Cinzia
Avatar utente
Cyn 59
 
Messaggi: 10773
Iscritto il: lun ott 12, 2009 6:19 pm
Località: Bologna

Precedente

Torna a Fiori di loto, specie ed ibridi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron