Consigli per il nuovo laghetto di Aguirre

Consigli e richieste sulla creazione di laghetti e la loro gestione

Moderatore: Gianluca

Re: Consigli per il nuovo laghetto di Aguirre

Messaggiodi Aditya26 » lun feb 05, 2018 2:07 pm

Ormai le fotografie non ci sono più. Però la puoi di sicuro trovare sulla pagina Fb di Leopoldini e anche in questo video:
https://m.youtube.com/watch?v=jvEKFS5k80Y
Verso la fine
Tanto per capirsi, é molto simile alla Daubeniana, ma invece di virare all'azzurro, vira al violetto-fucsia. Inoltre ha il vantaggio di essere piccola e di avere i sepali scurissimi
Aditya26
 
Messaggi: 72
Iscritto il: mer giu 21, 2017 11:12 am
Località: Brescia

Re: Consigli per il nuovo laghetto di Aguirre

Messaggiodi Aguirre » lun feb 05, 2018 5:41 pm

La Murasaki Shikibu la conosco bene perchè l'ho avuta una stagione, acquistata proprio da Leopoldini.. è carinissima!

E' di facile coltivazione, piccolina e decisamente molto, molto rifiorente ... purtroppo i miei bulbini non hanno superato l'Inverno ... oggi, come oggi in inverno la metterei in acquario visto che è più contenuta della Daubeniana.
Purtroppo mi risulta che pure quelli di Leopoldini siano andati persi...

Ho trovato un vivaista argentino che potrebbe spedirmela ( senza però garanzia di consegna effettiva dato che non so cosa potrebbe accadere in dogana) però tra piantina e spese di spedizione vuole uno sproposito: $ 90
Avatar utente
Aguirre
 
Messaggi: 556
Iscritto il: sab ago 10, 2013 10:50 am
Località: Busto Arsizio (VA)

Re: Consigli per il nuovo laghetto di Aguirre

Messaggiodi Aguirre » sab apr 07, 2018 8:06 pm

Ogni anno quando devo fare la manutenzione dei loto mi sorge un dubbio ...

Se non si deve cambiare la terra, ma solo aggiungere fertilizzante per la nuova stagione, l'acqua stagnante dell'inverno va drenata via tutta e sostituita con acqua fresca e pulita o non va toccata?

Inoltre i vecchi monconi dell'anno precedente li lasciate dove sono o li tagliate alla base sotto il livello dell'acqua?
Avatar utente
Aguirre
 
Messaggi: 556
Iscritto il: sab ago 10, 2013 10:50 am
Località: Busto Arsizio (VA)

Re: Consigli per il nuovo laghetto di Aguirre

Messaggiodi Cyn 59 » lun apr 09, 2018 10:49 am

Io l'acqua la tolgo, altrimenti il concime galleggia ..... :D :D :D
I gambi dei loti intendi ????? ormai sono marci ... puoi tagliarli
Cinzia
Avatar utente
Cyn 59
 
Messaggi: 10773
Iscritto il: lun ott 12, 2009 6:19 pm
Località: Bologna

Re: Consigli per il nuovo laghetto di Aguirre

Messaggiodi Aguirre » lun apr 09, 2018 12:12 pm

Cyn 59 ha scritto:Io l'acqua la tolgo, altrimenti il concime galleggia ..... :D :D :D
I gambi dei loti intendi ????? ormai sono marci ... puoi tagliarli


Be se fosse solo per il concime basta infilare la mano e spingere la pastiglia o il conetto a fondo ... tu cosa usi?
Avatar utente
Aguirre
 
Messaggi: 556
Iscritto il: sab ago 10, 2013 10:50 am
Località: Busto Arsizio (VA)

Re: Consigli per il nuovo laghetto di Aguirre

Messaggiodi Cyn 59 » gio apr 12, 2018 8:46 am

uso le palline del lenta cessione e un po' di pellettato ;)
Cinzia
Avatar utente
Cyn 59
 
Messaggi: 10773
Iscritto il: lun ott 12, 2009 6:19 pm
Località: Bologna

Re: Consigli per il nuovo laghetto di Aguirre

Messaggiodi Aguirre » lun apr 23, 2018 10:32 pm

Ho bisogno di un consiglio Cyn:

come ti ho scritto in un post di facebook, dopo quasi 5 anni dalla creazione del laghetto ( grosso modo 3500 litri) ho deciso che era tempo di fare una manutenzione straordinaria ed ho tolto tutte le piante dal laghetto.

Le palustri in una zona bassa si erano fuse tutte insieme, ponteria, iris, ludwigia e Menyanthes trifoliata (trifoglio d'acqua) dando luogo ad una zona paludosa ... devo dire che come filtro per l'acqua era fenomenale ma ormai era ingestibile ... a fatica in due siamo riusciti a tirarle fuori dall'acqua..

Inoltre la Mangkala Ubol e la Wanvisa sono evase aumentando a dismisura e occupando i vasi vicini ... le ho dovute tagliare in acqua per tirarle fuori.

Il risultato finale è che mi trovo l'acqua marrone dal terriccio rovesciatosi in acqua mentre toglievo tutte le piante ( che ho momentaneamente parcheggiato in due piscinette da 1,83 metri di diametro e circa 40 di altezza più vari mastelloni) Ora non so che fare:

1 - prosciugo il laghetto, togliendo i pesci, e tolgo ogni impurità ( non vorrei farlo perchè perderei l'acqua originale, a parte quella delle due piscinette, dovendola sostituire con quella clorata dell'acquedotto)

2 - ne tolgo una metà e vado di guadino ( il potente pondovac con la terra e i sassolini si intasa subito)

3 - tolgo quello che posso senza perderci tempo e spero che il tutto si depositi e che le nuove piantagioni facciano il loro dovere ...

Che mi suggerisci di fare?
Avatar utente
Aguirre
 
Messaggi: 556
Iscritto il: sab ago 10, 2013 10:50 am
Località: Busto Arsizio (VA)

Re: Consigli per il nuovo laghetto di Aguirre

Messaggiodi chiara » lun apr 23, 2018 10:46 pm

Io farei il 3. Anzi, l'ho fatto in un paio di occasioni e non mi sono pentita.
Enjoy what you see on this Earth... it may have changed by tomorrow
Immagine
Avatar utente
chiara
 
Messaggi: 2434
Iscritto il: lun mar 08, 2010 10:04 pm
Località: Nord di Roma

Re: Consigli per il nuovo laghetto di Aguirre

Messaggiodi Aguirre » mar apr 24, 2018 7:18 am

Grazie per la preziosa esperienza!
Avatar utente
Aguirre
 
Messaggi: 556
Iscritto il: sab ago 10, 2013 10:50 am
Località: Busto Arsizio (VA)

Re: Consigli per il nuovo laghetto di Aguirre

Messaggiodi Cyn 59 » mar apr 24, 2018 12:09 pm

Behhhhhh il guaio delle acquatiche è proprio questo .... se non si tengono controllate col mitra, fanno i cavolacci loro e poi noi ci rompiamo la schiena per risistemare il tutto..... :D :D :D
Per non arrivare a questi estremi, meglio tenere ogni pianta nel proprio vaso e controllarlo annualmente. Ho visto che mostri diventano le ninfee lasciate indisturbate per un paio d'anni .... impressionante ..... :shock: :shock: :shock:
Sì direi di non affannarsi più di tanto a pulire ... primo, perchè ci sono i pesci ... ma anche perchè è praticamente impossibile, se non intervieni con mezzi meccanici.
Togli il più grosso con un buon retino, magari facendo mezzo laghetto un giorno e mezzo l'altro, per non stressare troppo i pesci e non rendergli l'acqua invivibile ....
Direi qundi che anch'io sono per la soluzione 3 .... ;) ;) ;)
Buon divertimento ..... :lol: :lol: :lol:
Cinzia
Avatar utente
Cyn 59
 
Messaggi: 10773
Iscritto il: lun ott 12, 2009 6:19 pm
Località: Bologna

PrecedenteProssimo

Torna a Creazione Laghetti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron