Consigli per il nuovo laghetto di Aguirre

Consigli e richieste sulla creazione di laghetti e la loro gestione

Moderatore: Gianluca

Consigli per il nuovo laghetto di Aguirre

Messaggiodi Aguirre » mer ago 14, 2013 4:24 pm

Anzitutto saluti a tutti...
mi ero registrato nell'altro forum, ma mi sembra di capire che lì si parla principalmente di pesci, mentre qui i laghetti sono più in primo piano, quindi replico la mia richiesta..

L'idea è quella di creare un laghetto che sia un po' più grande della piccola vasca che mi ha accompagnato per gli ultimi 30 anni e visto che ho una zona nel mio giardino da nobilitare avrei già deciso un pregettino di massima:

Immagine


Questa è la zona spoglia da "nobilitare":

Immagine


Anzitutto mi piacerebbe avere un parere dai più esperti sulle dimensioni da me ideate e anche dei consigli sulla flora, soprattutto quella palustre da utilizzare per cleare un equilibrio tra la piattezza della superficie del laghetto e l'altezza delle piante, appunto, palustri...

Per quanto riguarda lo scavo invece avrei due grossi dubbi:

per quanto riguarda i bordi esterni su cui metterò in posa i mattoni per fermare per benino il telo: devo anche qui fare un piccolo scavo di una decina di cm per lisciare il terreno, metterlo in bolla con la sabbia fine umida oppure una volta delimitato i bordi del laghetto, il primo scavo è quello del gradone dei 30 cm per le piante palustri?

Ho letto i suggerimenti per quanto concerne la profondità minima di un metro per la popolazione di pesci. Nel mio progetto mi sono fermato a 80 cm semplicemente perchè date le dimensioni mi sembrava troppo squilibrato fare due gradoni soli da 50 e 100 cm in quella zona del laghetto... non è che poi avrei difficoltà a piazzare i vasi per le ninfee a 1 metrto di profondità? Inoltre per quanto viva al nord, provincia di Varese, e d'invermo si possano raggiungere talvolta i -20° il mio vicino di casa tiene in una vasca NON interrata, carpe koi, pesci rossi, cavedani e tartarughe d'acqua ( si riproducono ogni anno, anche nel mio giardino, in maniera impressionante) senza alcun problema, nonostante il ghiaccio che si forma in superficie.
Arrivare a 100 da 80 non è una gran fatica, però, ecco non vorrei sbilanciare il tutto, tenendo presente che non ho intenzione di introdurre molti pesci: al massimo un paio di carpe koi e una decina di pesci rossi..

Ah, una cosa: come regola generale per lo scavo, visto che poi dovrò mettere uno strato di 5 cm di sabbia la profondità aumenta ovunque di alri 5 cm, no? altrimenti invece di 80 mi ritroverei a 75, oppure la forza del'acqua è così forte da provocare una sorta di maggiore affossamento?


Nel mentre che attendevo l'attivazione della mia registrazione mi sono letto una valanga di pagine con il risultato di confondermi ancora di più le idee, pur avedo visto realizzazioni magnifiche e idee decismente interessanti.

Rispondendo ad una domanda della gentilissima Cyn riguardo le profondità pensavo che un livello da 50/55 fosse utile per le ninfee di media grandezza piuttosto che mandare tutto a 80, visto che tenendo conto di un'altezza del vaso da 20 sarebbero comunque a 60. Oltretutto magari all'inizio metterle ad una quota meno profonda potrebbe aiutarle a partire.... se così non fosse potrei creare un giro completo da 30 e poi andare subito a 80.
Per le nane basterebbe la zona da 30?

Per quanto riguarda la sabbia da interporre al telo: se usassi un telo in EPDM della Firestone da 1,02 ed usassi del geotessuto da 400g al m quadro potrei farne a meno? Ho appunto visto che questo nuovo telo più spesso costa euro 10,90 al metro quadro rispetto a quello vecchio da euro 9,50 e visto che il preventivo che mi ha fatto un vivaista per un generico epdm da 0,6 è ben più alto penserei di aquistare il Firestone da Koi Italia...

L'idea sarebbe di realizzare il tutto subito dopo ferragosto cosi trovarmi in primavera con un laghetto rodato. Cosa mi converrebbe predisporre già in questo periodo? Pensavo di acquistare le palustri e mettere un paio di mie ninfee rustiche tanto per non lasciare tutto vuoto... Avrei anche un loto nano "baby doll" nella mia piccola vasca che potrei spostare...

Immagine

Se invece sono ancora in tempo per inserire qualche ninfea ho già pronta la lista della spesa...

Reparto fauna: mi sono ripromesso di inserie al massimo una decina di pesci rossi e (forse) due carpette koi... che dite: è sstenibile il tutto?

Sono stato incredibilmente prolisso, ma le domande sono molte.. spero che scuserete la mia inesperienza.
Ultima modifica di Aguirre il mer ago 14, 2013 8:18 pm, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Aguirre
 
Messaggi: 556
Iscritto il: sab ago 10, 2013 10:50 am
Località: Busto Arsizio (VA)

Re: Consigli per il nuovo laghetto di Aguirre

Messaggiodi chiara » mer ago 14, 2013 6:13 pm

Mi sembra un bel progetto ed anche un buon posto, riparato ma in luce. Le profondità mi sembrano giuste, per le ninfee 80 è sufficiente. Quanto ai pesci, il mio consiglio è sempre quello di non metterli, perché in natura gli stagni non sono popolati da pesci ma da anfibi e insetti acquatici. Comunque credo che per le koi ci voglia moltissimo spazio perché diventano enormi.
Nel tuo progetto delle piante, prevedi di coprire quasi tutta la superficie con ninfee e piante galleggianti, altrimenti avrai tante alghe.
Per i dettagli di telo e scavo, lascio spazio ai più esperti.
Enjoy what you see on this Earth... it may have changed by tomorrow
Immagine
Avatar utente
chiara
 
Messaggi: 2434
Iscritto il: lun mar 08, 2010 10:04 pm
Località: Nord di Roma

Re: Consigli per il nuovo laghetto di Aguirre

Messaggiodi Cyn 59 » gio ago 15, 2013 9:11 pm

Ciao e benvenuto sul nostro super forum ;)
Ti avevo risposto di là. Hai visto ???? Comunque questo forum è sucuramente più indicato per i laghetti ;)
Come ti dicevo, io eviterei la parte a 50 cm. Farei il gradone delle palustri e poi scendi subito a 80 come hai stabilito.
Se decidi per il telo Firestone, direi che è robustissimo. Se non ricordo male, l'ha la Francy nel suo lago. Tiraci un occhio
Con uno strato di geotessuto, sei sistemato per un bel pezzo.
Per quanto riguarda la posa del bordo, io prima ho messo in bolla il lago, riempiendolo fin quasi allo straripamento. Quando tutto il perimetro era a sfioro, ci ho appoggiato i mattoncini e poi dierto, dopo aver rialzato il telo, ho aggiunto la terra per coprire bene il lato. Non so se mi sono spiegata .... però se spulci un po' il mio post, ci sono le foto.
Le ninfee grandi, le puoi posizionare tranquillamente a 80 e le piccole, le appoggi sul gradone delle palustri.
Il gradone delle palustri, ti consiglio di farlo tutt'intorno. Non lasciare una zona senza ..... vedrai che lo riempirai tutto.
Il lotino lo puoi spostare solo se è in un vaso. In questa stagione, non si possono toccare i rizomi dei loti per cui, se è libero nella vasca, devi aspettare marzo-aprile.
Le piante le puoi introdurre in ogni momento, per cui, anche adesso. Non aspettarti vegetazioni paurose, perchè fra l'attesa che ti arrivino e un po' di tempo per la ripresa, viene metà settembre ....
Quali varietà avevi in mente ???? hai preso varietà fiorifere ????
Cinzia
Avatar utente
Cyn 59
 
Messaggi: 10777
Iscritto il: lun ott 12, 2009 6:19 pm
Località: Bologna

Re: Consigli per il nuovo laghetto di Aguirre

Messaggiodi Aguirre » gio ago 15, 2013 10:43 pm

Grazie per il benvenuto, e sì, grazie, avevo letto la tua risposta, ma qui stiamo... più larghi..
Ok! Allora vada per il gradone a profondità 30 tutto in giro. Oltretutto lo scavo a quota 30 l'ho già ultimato a braccia e pala, quindi direi di abbondare e farlo largo 40 cm così da non avere problemi di stabilità con i vasi.
Ho giusto visto sul sito delle amazzoni una bella livella che indica anche la pendenza in gradi e percentuale: controllo bene che tutto sia in piano e poi scavo tutto il resto a quota 80.

Ottima cosa, poter evitare lo strato di sabbia. A questo punto ordino il Firestone e il geotessuto pesante. facendo quattro misure direi:
3,30 + 0,80 + 0,80 siamo a 4,90 calcolando il dopiio bordo sporgente direi che siamo tra i 5,50 e i 6 metri di lunghezza e
2,50 +0,80 + 0,80 siamo a 4,10, quindi con il bordo arriviamo grosso modo a 5 metri di larghezza.

Per la disposizione del mattoncini ti sei spiegata benissimo: ho recuperato gli interventi sulla costruzione dei tuoi laghetti e ho visto la diga di rinforzo in terra che hai fatto tutto intorno... di terra ne ho in abbondanza.

Il loto piccolo è in vaso: vista la precedente esperienza con la ninfea rustica che mi ha invaso la vaschetta come una piovra, mai più coltivazioni in terra libera...

per la lista della spesa guardando e riguardando le foto del forum mi sono proprio riempito gli occhi e avrei deciso per queste (per lo meno come inizio):

Palustri:
Iris Pseudacoros
Iris Laevigata "Mottled beauty"
Iris Luisiana "black Gamecock"

Typha - non saprei quale scegliere per ottimizzare l'altezza -
Pontedeira Cordata
Cyperus Alternifolius
Caltha palustris
Ranunculus Lingua

Hibiscus moscheutus
Hibiscus palustris

Adorando la menta, una varietà palustre ( anche se ho visto che quella classica ci sguazza proprio nell'acqua...)


Ninfee:

Colorado
Mangkala Ubol
Mayla
Joey Tomacik
Sono indeciso per quella bianca tra la Postlingberg, la Gonnere o la Perry's double white. tu cosa mi consigli?

Cosa ne pensi, dici che potrei piantarle tutte da subito?
Avatar utente
Aguirre
 
Messaggi: 556
Iscritto il: sab ago 10, 2013 10:50 am
Località: Busto Arsizio (VA)

Re: Consigli per il nuovo laghetto di Aguirre

Messaggiodi Cyn 59 » ven ago 16, 2013 8:57 am

Molto bene. Hai le idee molto chiare.
Per la ninfea bianca, la prima varietà non l'ho per cui, fra le altre 2 posso dirti che sono bellissime entrambe.
La Gonnere mi è arrivata quest'anno e si stà dando un gran da fare a fiorire. Fa fiori molto ciccioni con tanti petali. L'altra invece, fa fiori più stellati ma è molto fioriferqa anche lei. Decidi in base al tuo gusto, perchè sono super entrambe.
Le altre che hai scelto, sono quelle che a mio avviso non debbono assolutamente mancare. OTTIME
Ce ne manca una rossa ..... l'Escarboucle è eccezionale.
e una rosa ???? se ti rimane del posto, l'Odorata Luciana è SUPERRRRRRRRRR ;) 8-)
Cinzia
Avatar utente
Cyn 59
 
Messaggi: 10777
Iscritto il: lun ott 12, 2009 6:19 pm
Località: Bologna

Re: Consigli per il nuovo laghetto di Aguirre

Messaggiodi Aguirre » ven ago 16, 2013 9:18 am

Perfetto! Allora.

Anche queste due altre ninfee, la rossa e la rosa le avevo addocchiate, solo avevo timore di metterne troppe nel laghetto, ma se mi dici che ci possono stare... ben vengano. Così ci sono tutti i colori base...

Ho solo un dubbio per la typha: mi piacerebbe metterne una che si sviluppa molto in altezza, però non so se date le dimensioni piccole del laghetto, poi crei uno squilibrio con tutto il resto molto più basso...

Mi sa che deciderò al momento...
Avatar utente
Aguirre
 
Messaggi: 556
Iscritto il: sab ago 10, 2013 10:50 am
Località: Busto Arsizio (VA)

Re: Consigli per il nuovo laghetto di Aguirre

Messaggiodi Cyn 59 » ven ago 16, 2013 3:25 pm

Fai una cosa .... parti con quelle che hai scelto e vedi come và. Se ritieni ci sia ancora spazio, ci aggiungi le altre 2 ;)

La Tipha è molto ma molto invasiva. Coltivata nel vaso con la terra, io non riesco a gestirla. Cresce tantissimo e diventa complicato prendere su il vaso per i travasi perchè pesa all'inverosimile e in un anno, ti assicuro che fa una crescita spaventosa.
Ho provato a coltivarla senza niente, cioè con le radici libere in acqua ma sempre dentro al vaso, e ha ridotto notevolmente il vigore. Forse così, la misura che cerchi, la raggiungi. Il fatto, è che comunque, lei riesce a scappare e se ne va in giro per il laghetto. :evil:

Anche il falso papiro raggiunge un'altezza giusta secondo me. Devi comunque dimezzarlo ogni anno, perchè anche lui, cresce moltissimo.

Ricorda inoltre, che più le piante sono alte, più ti faranno arrabbiare nei momenti di forte vento. Alcune io le ho ancorate, perchè si rovesciano facilmente.
Cinzia
Avatar utente
Cyn 59
 
Messaggi: 10777
Iscritto il: lun ott 12, 2009 6:19 pm
Località: Bologna

Re: Consigli per il nuovo laghetto di Aguirre

Messaggiodi Aguirre » ven ago 16, 2013 4:14 pm

Grazie dell'avviso... bisognerà tenerla sotto controllo...
Potrei comprare la varietà "typha minima" che secondo la descrizione non dovrebbe superare gli 80 cm
D'altra parte qualcosa qualche pianta che si slanci verso l'alto è proprio necessaria...

Ho visto anche la Thalia dealbata, ma anche lei supera il metro e mezzo...

Per il vento sono moderatamnete tranquillo: non sono in aperta campagna quindi l'abitato fa abbastanza da scudo.

Per quanro riguarda le ninfee ho guardato da Water plants e com mio disappunto non hanno la Tomocik ( e neanche la odorata luciana) che ho trovato solo qui da Arborea Green Farm

http://store.arboreafarm.com/ninfee/181 ... mocik.html

Tu lo conosci? E' un valido negozio?

Inoltre mi sono imbattuto in questo altro negozio:

http://www.pianteacquatiche.org/index.html

Neanche lui ha la Tomocik, ma per il resto mi sembra ben rifornito e con prezzi competitivi.
Purtroppo non lo conosco e dal mio punto di visto meglio un prezzo superiore se la qualità è all'altezza piuttosto di rischiare un salto nel buio acquistando merce di scarsa qualità...
Per caso hai già avuto modo di frequentarlo?


Piuttosto, incredibilmente, oggi mi hanno contattato da Koi project quando ormai non ci speravo più (pensavo fossero in ferie fino al 25 e che il mio ordine giacesse inevaso, invece lunedì potrebbero già spedire), mi hanno proposto oltre al telo e al geotessuto anche un dreno da fondo da fissare al telo.... ma sarei orientato a non acquistarlo. Non tanto per la spesa (30 euro) ma perché dovrei fare un gioco di pendenze su tutto il fondo per radunare tutto lo"sporco" al centro" nel punto più profondo ( altrimenti è molto limitato) senza parlare del lavoro per far passare sotto allo scavo il tubo di scarico diretto alla eventuale pompa... Mha, per ora non vorei acquistare nulla né di filtri nè di pompe, solo vedere come si comporta la natura, poi a primavera si vedrà...

Aggiornamento:stasera mi è arrivata la mail per l'ordine del telo e sottotelo. Hanno disponibile solo geotessuto da 280 grammi al metro quadro... loro dicono che basta. Io sarei tentato di procurarmi altrove quello da 400 o 500 grammi al metro quadro.. Mha, devo decidere in fretta per non rallentare le consegne.


Ah, una cosa: se i link diretti ai negozi fossero vietati, mi scuso inanzitempo con il moderatore. Che li cancelli senza esitazione.Nel caso userò i messaggi privati.
Avatar utente
Aguirre
 
Messaggi: 556
Iscritto il: sab ago 10, 2013 10:50 am
Località: Busto Arsizio (VA)

Re: Consigli per il nuovo laghetto di Aguirre

Messaggiodi Cyn 59 » sab ago 17, 2013 9:01 am

Visto il tipo di telo, direi che può bastare quel geotessuto. Se interviene la Francy, saprà consigliarti sicuramente meglio.
Per quanto riguarda i negozi dove acquistare piante, io personalmente non li frequento. In genere preferisco comprare dagli amici del forum, dei quali ho piena fiducia. Molti si rivolgono a Water plants e ne sono molto soddisfatti. Tieni presente che la maggior parte delle ninfee, viene acquistata in primavera, e non mi meraviglio se ora alcune varietà sono esaurite.
Cinzia
Avatar utente
Cyn 59
 
Messaggi: 10777
Iscritto il: lun ott 12, 2009 6:19 pm
Località: Bologna

Re: Consigli per il nuovo laghetto di Aguirre

Messaggiodi Daniela » sab ago 17, 2013 5:33 pm

Anch'io ho quel telo e quel geotessuto può bastare ma io ho preferito prendere quello più spesso...... vedi tu, in ogni caso lo trovi in qualsiasi posto che tratti edilizia.
Avatar utente
Daniela
 
Messaggi: 2090
Iscritto il: lun ott 04, 2010 6:01 pm
Località: To

Prossimo

Torna a Creazione Laghetti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 7 ospiti

cron