Progetto Laghetto Lestat

Consigli e richieste sulla creazione di laghetti e la loro gestione

Moderatore: Gianluca

Re: Progetto Laghetto Lestat

Messaggiodi francy » mer ott 11, 2017 9:59 am

io ho tutte le ninfee e i loti in vasi, quindi non taglio nulla se non pulizia delle foglie brutte delle ninfee,poi lascio stare anche quelle
x il giglio d'acqua, se hai lavato le radici dalla terra che aveva, non penso abbia parassiti ecc,eventualmente se non ti fidi lo metti in una bacinella d'acqua e il prossimo anno lo inserisci nel laghetto
Siamo tutti alla ricerca di qualcosa, e quando l'abbiamo trovata, cerchiamo qualcos'altro.
Avatar utente
francy
 
Messaggi: 1585
Iscritto il: lun ott 12, 2009 7:21 pm
Località: PN - Friuli -

Re: Progetto Laghetto Lestat

Messaggiodi Cyn 59 » gio ott 12, 2017 8:22 am

Io ogni tanto faccio un giro e cavo le foglie ormai brutte delle palustri. le ninfee mi diventa più complicato e quindi le lascio marcire in santa pace e le tiro su a febbraio/marzo quando tiro su i vasi per il rinvaso.

Giglio intendi Iris ??? :roll: comunque, non credo tu abbia avuto la sfortuna d'aver portato una malattia .... Magari stai attento se inserisci nuovi pesci .... fai fare prima la quarantena ;)
Cinzia
Avatar utente
Cyn 59
 
Messaggi: 10624
Iscritto il: lun ott 12, 2009 6:19 pm
Località: Bologna

Re: Progetto Laghetto Lestat

Messaggiodi lestatnero » gio ott 12, 2017 5:40 pm

Ma in effetti mi è venuto il dubbio...quindi il giglio d'acqua in pratica sono gli Iris? è una pianta molto grossa, ma le foglie sono uguali a quelle degli altri iris... :lol: :lol: :lol:

Io cmq la pianta l'ho già messa nel laghetto, quindi ormai...speriamo
Alberto
Avatar utente
lestatnero
 
Messaggi: 235
Iscritto il: lun set 14, 2015 11:58 pm
Località: Vicenza

Re: Progetto Laghetto Lestat

Messaggiodi Cyn 59 » ven ott 13, 2017 9:05 am

Allora è un'Iris .... ;) ;) ;)

Devi avere una sfortuna folle perchè sta pianta sia così ammalata da uccidere i pesci .... Vedrai che andrà tutto bene. ;) ;) ;) 8-)
Cinzia
Avatar utente
Cyn 59
 
Messaggi: 10624
Iscritto il: lun ott 12, 2009 6:19 pm
Località: Bologna

Re: Progetto Laghetto Lestat

Messaggiodi lestatnero » mer ott 18, 2017 9:37 pm

Cyn, io non credo di poterle lasciare marcire in santa pace tutto l'inverno...considerando che devo stare attento ai valori dell'acqua per le carpe...quando vedo che quasi tutte le foglie sono andate, darò una bella tagliata a tutto e tiro via tutto quello che posso....

Se le piante sono a radice libera ed hanno spazio,(a parte le ninfee)...in teoria non ho bisogno a primavera di tirarle su e dividere le nuove nate...posso lasciare tutto li com'è giusto? tanto in teoria trovano il loro spazio...o sbaglio???
Alberto
Avatar utente
lestatnero
 
Messaggi: 235
Iscritto il: lun set 14, 2015 11:58 pm
Località: Vicenza

Re: Progetto Laghetto Lestat

Messaggiodi Cyn 59 » gio ott 19, 2017 6:03 pm

OK procedi tranquillamente come meglio credi. Giustissimo pensare prima di tutto alle bestiacce ;) ;) ;)

Finchè le piante non diventano invadenti o noti zone vuote che non ti piacciono, puoi lasciarle indisturbate. Le acquatiche hanno di bello, che puoi decidere di fare il lavoro in qualsiasi momento della stagione, magari evitando durante la fioritura. ;) 8-)
Cinzia
Avatar utente
Cyn 59
 
Messaggi: 10624
Iscritto il: lun ott 12, 2009 6:19 pm
Località: Bologna

Precedente

Torna a Creazione Laghetti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite

cron