Trapianto ninfee nel fondo del laghetto

Richieste generiche riguardanti i laghetti, piante, ed altro...

Moderatore: Gianluca

Trapianto ninfee nel fondo del laghetto

Messaggiodi Fillo » mar dic 30, 2014 9:42 pm

Buonasera a tutti,
sono Filippo, avevo postato alcuni 3d un paio di anni fa in cui chiedevo lumi per cercare di abbellire un macero di 4000 mq che ho in provincia di Ferrara.
Avevo preso ninfee, loto, giacinti, ceratophyllum, ma le uniche che erano riuscite a sopravvivere e a darmi qualche soddisfazione erano state le ninfee (nutrie, papere varie, ciprinidi e gamberi rossi purtroppo abbondano). L'ultimo inverno dev'essere successo qualcosa anche alle ninfee perchè quest'anno non s'è vista nemmeno una foglia. :cry:
Le avevo messe dentro a mastelle con terra di campo (ricoperta poi di ghiaino) e adagiate su un fondale di circa un metro. Due anni di foglie e fiori, poi più nulla.
Ora sta diventando una questione di principio. In un'altra parte dell'azienda con l'escavatore mi sono creato una nursery (anti papere/nutrie/gamberi/ecc.) di 3x1,6 m profonda 1,2 m con telo di plastica (vi metto una foto). Ho comprato: una pompa ad immersione da 2000 l/H con lampada UV, dei sacchi di iuta che a primavera adagerò sul fondo per evitare che i vasi mi taglino il telo e uno stock di vasi. Ad aprile ricomprerò per l'ennesima volta ninfee e 3/4 loti che provvederò ad invasare e adagiare sul fondo della nursery dove li lascerò per un anno, protetti dai vari fitofagi, sperando che diventino belli forti e rigogliosi, in modo da immetterli nel macero più vigorosi delle precedenti piantine monoporzione (per i fitofagi).
A questo punto necessito del vostro aiuto esperto. Avrei 3 domande:
1) l'idea della nursery per un anno può funzionare o potevo risparmiare tempo e soldi?
2) se la nursery non è stata una cosa inutile, pensate che un anno basti alle piante per formare dei rizomi belli grossi che l'anno dopo possano partire in maniera "potente"?
3) stavolta vorrei trapiantare i rizomi direttamente nel fondo del macero, magari dove ci sono 100-120 cm d'acqua, affinchè possano propagarsi liberamente. Il problema è che non so come fare. Nel senso che 1 metro d'acqua lo trovo a circa 3-4 m da riva, l'acqua a primavera inizia già ad intorbidirsi e sicuramente non ci farò il bagno. :shock: :lol: Ho una piccola barchetta con la quale posso arrivare sopra al punto dove mettere le piante, ma poi? I rizomi galleggiano e se li metto nelle mastelle poi non si propagano nel fondo del macero. Appesantirli legandogli qualcosa li farebbe solo adagiare sul fondo lasciandoli in balia degli animali. Avete qualche idea? :?: :roll:
Intanto vi ringrazio anticipatamente e auguro a tutti buona fine e buon inizio d'anno

Filippo

Nursery work in progress
Immagine
Fillo
 
Messaggi: 489
Iscritto il: gio gen 26, 2012 6:18 pm
Località: Bologna

Re: Trapianto ninfee nel fondo del laghetto

Messaggiodi Cyn 59 » gio gen 01, 2015 7:54 pm

Ciao Fillo mi ricordo di te e del tuo problemone con gli animali. :P :D
Comincio intanto a risponderti io ..
1) i rizomi delle ninfee non hanno bisogno di anni per diventare adulte. Cerco di spiegarmi ... La pianta è formata da un rizoma che si allunga.
Dalla punta, usciranno le foglie e i fiori. Lateralmente al rizoma, si formeranno un tot di rizomini figli il cui numero varia in base alla varietà ... alcune sono molto prolifiche, mentre altre, ne fanno veramente pochi. Tutta la parte che via via rimane posteriormente, diventa vecchia e non produce più niente ... ne foglie, ne fiori, ne figli. Questo per dirti che quando acquisti un rizoma, questo anche se giovane, arriva immediatamente ad essere adulto e ti produce subito in quella stagione, fiori. La nursery in questione, ti può comunque tornare utile per parcheggiare gli esuberi. Io non l'avrei fatta così fonda però. 120 cm sono veramente tanti ..... bastavano 75 - 80 cm.
2) direi che aiia domanda 2 ho risposto già nella 1. I rizomi partono alla grandissima da subito e se hanno posto, vegetano in maniera smisurata.
3) come ti ho detto sopra, non interrarli così in profondità ... oltre al fatto che prima che l'acqua si scaldi fin laggiù, viene agosto, :D anche la pianta si affatica per raggiungere la superficie così lontana .... Per interrarle comunque, potresti sistemarle dentro a delle cassette basse di plastica che fungono da contenitore, e poi aiutandoti con delle corde, le adagi sul fondo ( 80 cm ) Quando i rizomi cominceranno a crescere e ti assicuro che lo fanno velocemente, si arrangeranno da soli ad uscire dal contenitore per darsi alla fuga. :) ;) ;)
Cinzia
Avatar utente
Cyn 59
 
Messaggi: 10624
Iscritto il: lun ott 12, 2009 6:19 pm
Località: Bologna

Re: Trapianto ninfee nel fondo del laghetto

Messaggiodi Fillo » gio gen 01, 2015 10:22 pm

Grazie Cinzia per le ottime risposte!
Sapevo che il rizoma si allungava nel tempo ma non che poi la parte "vecchia" non producesse più nulla. Ma questa parte vecchia poi muore o continua a servire come zona di accumulo risorse?
La nursery ha una profondità di 120 dal livello del terreno, ma la colonna d'acqua è inferiore e pensavo di mantenerla sul metro, ma se mi dici che è meglio 75-80 seguirò certamente il tuo consiglio, anche per il successivo trapianto nel macero.
L'idea della nursery pre-impianto mi è venuta anche perchè le ninfee che vendono solitamente hanno 2/4 foglioline striminzite che vengono mangiate o tranciate dai soliti disgraziati appena le metto nel macero, così come tutti gli eventuali nuovi germogli fino ad esaurimento delle riserve del rizoma. Pensavo quindi di far crescere le piantine comprate nella nursery al riparo dai vegani almeno finchè non avessero formato un po' di foglie grandi con steli grossi, per poi trapiantarle nel macero già in piena vegetazione e rigogliose.
Buona l'idea delle cassette, ma sei sicura che poi riusciranno ad uscire? Forse sarebbe meglio usare quelle di legno che prima o poi marcirebbero.
Un'altra domanda: il macero durante l'anno subisce diverse variazioni di livello (anche 60 cm). Questo è un problema per loti e ninfee o si adattano facilmente? I cali sono più lenti perchè dovuti all'evaporazione e ad un po' di infiltrazione, ma gli aumenti avvengono abbastanza in fretta perchè d'estate, quando mi danno l'acqua d'irrigazione nel fosso vicino, entra nel macero a circa 15 litri al secondo finchè non arriva a livello (circa una giornata).
Fillo
 
Messaggi: 489
Iscritto il: gio gen 26, 2012 6:18 pm
Località: Bologna

Re: Trapianto ninfee nel fondo del laghetto

Messaggiodi Cyn 59 » ven gen 02, 2015 9:11 pm

La parte vecchia muore e un po' alla volta marcisce immagino ..... io travasandole tutti gli anni, la parte posteriore dei rizomi, la butto via.
Se inizialmente le vuoi far partire nella nursery, non ci sono problemi. Le sposti quando ti pare, tanto loro non si offendono. :D
Questo discorso vale per le ninfee. I loti vanno messi a dimora subito a marzo/aprile poi è meglio non toccarli più.
In genere chi opta per le cassette, utilizza quelle di plastica basse perchè con le ninfee, non occorrono contenitori con troppa terra. Loro sviluppandosi in orizzontale, non scendono molto in profondità per cui, se le metti in cassette di legno, oltre al peso immane che dovrai muovere ( immaginatele impregnate d'acqua ) ti ritrovi tutta la parte di terra più bassa, inutilizzata. Non ha quindi senso .....
Vai tranquillo, che escono senza problemi ..... come sanno evadere loro, non lo sa fare nessuno. :lol:
Direi che i problemi di variazione di livello, non creano problemi. Se i rizomi restassero all'asciutto per ore in agosto, magari soffrirebbero un po' ..... ma così, direi che puoi stare tranquillo. ;) ;) ;)
Cinzia
Avatar utente
Cyn 59
 
Messaggi: 10624
Iscritto il: lun ott 12, 2009 6:19 pm
Località: Bologna

Re: Trapianto ninfee nel fondo del laghetto

Messaggiodi Fillo » mer gen 28, 2015 11:27 pm

Piccolo aggiornamento.
Ho modificato il lato sinistro della nursery creando una zona d'acqua bassa per i fior di loto.
Ho interrato una vasca (da bagno :mrgreen: ) per loto.
Ho interrato 4 mastelloni diametro 60 cm e 1 vasca (ricavati dai bidoni blu di plastica da 300 litri) per ninfee e loto.
Mi sono procurato un altro mastellone in ferro smaltato diametro 1 metro per 60 cm di altezza che terrò fuori terra per 1 loto super.

Inizio a preoccuparmi di me stesso....... :shock: :shock: :shock: :shock: :shock:
Fillo
 
Messaggi: 489
Iscritto il: gio gen 26, 2012 6:18 pm
Località: Bologna

Re: Trapianto ninfee nel fondo del laghetto

Messaggiodi Cyn 59 » gio gen 29, 2015 10:43 am

:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Cinzia
Avatar utente
Cyn 59
 
Messaggi: 10624
Iscritto il: lun ott 12, 2009 6:19 pm
Località: Bologna

Re: Trapianto ninfee nel fondo del laghetto

Messaggiodi Fillo » gio gen 29, 2015 4:42 pm

Oggi mi sono autocostruito un filtro esterno da 70 litri per la nursery..... :shock: :shock: :shock: :shock:
Fillo
 
Messaggi: 489
Iscritto il: gio gen 26, 2012 6:18 pm
Località: Bologna

Re: Trapianto ninfee nel fondo del laghetto

Messaggiodi Cyn 59 » dom feb 01, 2015 7:52 am

No foto, no credo ....... :lol: :lol: :lol: ;)
Cinzia
Avatar utente
Cyn 59
 
Messaggi: 10624
Iscritto il: lun ott 12, 2009 6:19 pm
Località: Bologna

Re: Trapianto ninfee nel fondo del laghetto

Messaggiodi Fillo » dom feb 01, 2015 9:03 am

Hahahaha!!! Cinzia appena torno a Ferrara faccio una foto e la posto. Promesso. ;) ;)
Fillo
 
Messaggi: 489
Iscritto il: gio gen 26, 2012 6:18 pm
Località: Bologna

Re: Trapianto ninfee nel fondo del laghetto

Messaggiodi Fillo » dom feb 01, 2015 9:19 am

Intanto ti posto queste. Ovviamente lasciando stare il lato estetico (ci penserò eventualmente in futuro) questo è il mio attuale campo di battaglia. ;) :D
Mastelloni

Immagine

Vasca, nel vero senso della parola, dotata anche di buco per "troppo pieno" :mrgreen: :mrgreen:

Immagine

La nursery 2.0 con la zona rialzata per il loto.

Immagine
Fillo
 
Messaggi: 489
Iscritto il: gio gen 26, 2012 6:18 pm
Località: Bologna

Prossimo

Torna a Richieste in genere

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron